FUTSALVENETO ANCHE SU
 
   
Google Search
 
   


Menù
 
   
  Regolamento del sito
  FAQ (domande frequenti)
  Come Registrarsi
  Home Page
  Forum
  Info Personali
  Gioca la schedina
  Gestione squadra
  Stagione 2017-2018
  Stagioni Precedenti
  Regole Calcio a 5
  News
  Come postare le news
  Inviaci una News
  Links
  Contatti
  Segnala il sito
  Privacy
  L’ANGOLO DEL C.R.V.
  LA TRU-BRICA
  ANGOLO DI CECCHIGOL
  FACEBOOK
Disclaimer
 
   
La pubblicazione di contenuto di qualsiasi tipo, letterale o altro, da parte di utente in qualsivoglia area accessibile del sito non implica alcuna adesione dello Staff di Futsalveneto a tale contenuto, né la condivisione della responsabilità, che resta individuale ed esclusivamente a capo dell'utente.

ATTENZIONE:
L'IP dell'utente che posta nel forum viene registrato insieme al messaggio e puo' essere fornito su richiesta dell'autorita' giudiziaria al fine di individuare gli autori di messaggi offensivi, diffamatori o illegali in genere. In casi normali l'IP non viene reso pubblico.
 
futsalveneto :: Leggi argomento - News Menegatti Metalli C5 Stagione 2014-15
 FAQFAQ   CercaCerca   GruppiGruppi   ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

News Menegatti Metalli C5 Stagione 2014-15
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10, 11  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Serie B
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Lun 02 Mar 2015 @ 20:39    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, l’analisi del ko di Cartoceto nelle parole del bomber Saulo Dalmas
Il pivot brasiliano torna sul match con il Buldog Lucrezia che ha portato la prima sconfitta stagionale, e analizza il momento della squadra al turno di riposo che dovrà servire per recuperare gli infortunati e ricaricare le batterie in vista del rush finale

Zanè (VI) – Non è facile realizzare una bella tripletta ma uscire dal campo con una sconfitta. Specialmente se è la prima in assoluto della stagione in un momento nel quale sarebbe stato determinante vincere. Saulo Dalmas, il pivot della Menegatti Metalli C5 lo sa bene, e non sono belle sensazioni quelle che assieme ai suoi compagni sta provando all’indomani della trasferta di Cartoceto. Assieme a lui abbiamo voluto rivivere il match col Lucrezia, fare il punto della situazione sul morale del gruppo, e guardare già alle prossime sfide dopo il turno di riposo della prossima settimana.

Saulo Dalmas, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 ha perso partita e imbattibilità stagionale nella trasferta di Cartoceto. Come valuti la prestazione della squadra?
“Di sicuro non è stata la nostra migliore prestazione, ma nemmeno la peggiore, dal mio punto di vista”.

Che sarebbe stata una partita delicata lo si sapevate bene. In cosa credi sia mancata la squadra?
“É vero, sapevamo molto bene che sarebbe stata una trasferta difficile. Penso ci siano stati una serie di fattori che messi insieme ci hanno complicato la partita, tra questi sottolineerei la sfortuna e le tantissime occasioni sprecate”.

A livello psicologico adesso il turno di riposo e il virtuale -3 di Villorba e Chiuppano in cosa deve scuotere la squadra?
“Non dobbiamo abbatterci e abbassare la testa, perchè non sarà una sconfitta che ci farà cambiare obiettivo, anzi, ci deve dare quella carica in più per queste ultime "quattro finali" che ci aspettano”.

Adesso avrete quindici giorni per caricare le batterie in vista del finale di stagione. Su cosa si andrà a lavorare?
“Prima di tutto dobbiamo cercare di recuperare bene tutti i giocatori, perché sarà molto importante che la squadra sia al completo per questo finale stagione. Perchè solo così riusciremo a lavorare bene e prepararci al meglio”.

Nel prossimo impegno di campionato, infine, la squadra giocherà in casa col Palmanova. Proprio per la situazione che si è venuta a creare, che tipo di partita dobbiamo aspettarci?
“Chi fa sport sa che dopo una sconfitta come questa uno vorrebbe giocare la prossima partita già il giorno dopo se fosse possibile, perchè la rabbia e la voglia di rivincita è troppo grande. E invece non si può e dovremmo convivere per quindici giorni con questa sensazione. Cercheremo di ricaricare bene le batterie e riprendere il nostro camino di vittorie”.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Mer 04 Mar 2015 @ 11:29    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, il mea culpa di Albertini: “Non ho caricato a dovere la squadra; ora rialzare la testa”
Il tecnico rossonero, da buon capitano di mille battaglie, si carica sulle spalle la responsabilità per il ko col Lucrezia, ma guarda già avanti ai prossimi impegni: “C’è la sosta, cercheremo di recuperare tutti per un gran finale di stagione”

Zanè (VI) – Era una sensazione che non aveva ancora provato quest’anno quella di perdere una partita. Diego Albertini ha conosciuto infatti il primo ko dell’anno nella trasferta di Cartoceto contro il Buldog Lucrezia, sconfitta che ha interrotto la serie positiva e soprattutto permesso di avvicinarsi alle due dirette inseguitrici, Carrè Chiuppano e Villorba. Assieme al tecnico rossonero abbiamo voluto tastare il polso della situazione in casa Menegatti Metalli alla sosta offerta dal campionato.

Diego Albertini, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 ha perso partita e imbattibilità stagionale nella trasferta di Cartoceto. Come valuti la prestazione della squadra?
“La prestazione della squadra è stata con ombre e luci: dal punto di vista delle occasioni da rete positivissima, mentre da quello della determinazione molto meno”.

Che sarebbe stata una partita delicata lo si sapevi bene e lo avevi fatto capire al gruppo. In cosa credi sia mancata la squadra?
“La squadra come detto più volte si allena duramente nella settimana; credo di non essere stato in grado io di trasmettere a loro l'importanza della gara”.

A livello psicologico adesso il turno di riposo e il virtuale -3 di Villorba e Chiuppano in cosa deve scuotere la squadra?
“Dopo 20 partite dubito che un passo falso possa pregiudicare il nostro obiettivo: siamo tutti consapevoli che per stare al top bisogna giocare da top”…

Adesso avrete quindici giorni per caricare le batterie in vista del finale di stagione. Su cosa si andrà a lavorare?
“Andremo in queste settimane a recuperare chi è più acciaccato o stanco per essere pronti a giocarci un finale di stagione alla grande”

Nel prossimo impegno di campionato, infine, la squadra giocherà in casa col Palmanova. Proprio per la situazione che si è venuta a creare, che tipo di partita dobbiamo aspettarci?
“Il Palmanova è una squadra come tante altre che se lasciate giocare possono renderti la vita difficile; noi abbiamo il dovere di esprimere il nostro miglior futsal attraverso ritmo e gioco e sono fiducioso che il gruppo saprà offrire ai tifosi lo spettacolo che meritano”.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Lun 09 Mar 2015 @ 09:14    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli C5, Albertini carica l’ambiente: “Dura col Palmanova, ma abbiamo voglia di riscatto”
Il tecnico rossonero dopo il turno di sosta che ha ridotto il margine di sicurezza sulle più vicini inseguitrici analizza il momento e prepara già la squadra in vista dell’impegno di sabato alle 15.00 al Pala Zanè

Zanè (VI) – Che nessuno avrebbe più regalato niente era ben chiaro già da qualche settimana, così come che la promozione in Serie A2 bisognerà sudarsela fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata. In casa Menegatti Metalli C5 si fa il punto della situazione, nella settimana che porta al match casalingo contro il Palmanova (Sabato alle 15.00 al Pala Zanè), con il tecnico Diego Albertini che carica il gruppo per questo rush finale.

“Come da previsione Villorba e Chiuppano puntano diretti alla promozione e non sbagliano più un colpo –spiega il tecnico rossonero- hanno vinto, anche se di misura, riducendo a 3 punti il distacco da noi. Sabato torneremo in campo dopo la sosta e affronteremo una squadra molto organizzata con ottime individualità. Da parte nostra abbiamo il dovere di riprendere la nostra marcia e cancellare l'ultima opaca uscita in quel di Lucrezia. I ragazzi sono ben concentrati sull'obiettivo da raggiungere e vogliosi di offrire una buona prestazione davanti al proprio pubblico”.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Mar 10 Mar 2015 @ 15:29    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, la saggezza di Jonny Santana: “Piedi per terra, la strada è ancora lunga”
Al turno di riposo l’analisi del capitano rossonero che focalizza l’attenzione sulla sfida di sabato alle 15.00 al Pala Zanè contro il Palmanova, e carica i compagni a non mollare

Zanè (VI) – Poco da fare, quando dici Menegatti Metalli C5 pensi subito a lui, al capitano, quel Jonny Santana anima e cuore di una squadra che a quattro giornate dalla fine è ancora lì, in testa alla classifica, che però non può dormire sonni tranquilli perché dietro le dirette inseguitrici sono davvero ad un passo. Quindi chi meglio del capitano può fare il punto della situazione in casa rossonera dopo il turno di sosta all’indomani del ko di Cartoceto…

“Già mi immaginavo che il girone di ritorno sarebbe stato molto duro –spiega il capitano- soprattutto le trasferte lunghe, su campi difficilissimi e con squadre che conoscendo le nostre caratteristiche di gioco si chiudono tutta la partita. Comunque ognuno usa la sua migliore forma di combattere, è normale. E poi sappiamo che il campionato dipende esclusivamente da noi stessi, anche se siamo reduci da una sconfitta che ci è costata molto cara, visto abbiamo riaperto la classifica con i possibili concorrenti che sono a tre punti da noi. Però sappiano che lotteremo fino alla fine. Il Palmanova che affrontiamo sabato è una squadra molto difensiva, però che sa approfittare dei contropiede e soprattutto i momenti di debolezza di una squadra che non è concentrata. Però che ti concede. Noi dobbiamo guardare a noi stessi e cercare di chiudere le partite prima, adesso siamo in un periodo di acciacchi. Questa settimana di riposo ci ha dato una mano, per poter gestire meglio la situazione che non girava a nostro favore; adesso è il momento di alzare la testa, mettere i piedini per terra, dato che abbiamo visto che ogni partita è una storia a sè. Pensiamo solo al Palmanova, lavoriamo bene questa settimana e andiamo a prendere questi tre punticini che ci farebbero davvero comodo in classifica. E così da dare anche un po' più di benzina per il gruppo che se lo merita. Forza ragazzi, la strada sembra corta però c'è ancora tanto da camminare…”
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Gio 12 Mar 2015 @ 07:52    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, ora di rialzare la testa. Col Palmanova serve una prova di carattere
Reduce dal ko di Cartoceto che ha interrotto la serie positiva, e dal turno di riposo, la squadra di Albertini torna al Pala Zanè sabato alle 15.00 per la sfida ai friuliani

Zanè (VI) - Siamo arrivati davvero al rush finale del Campionato di Serie B, e adesso è il momento di tirare fuori ogni singola energia che c’è ancora in corpo. Si, perché mancano solo quattro giornate al termine della regular season, e adesso i punti di vantaggio sulle più dirette inseguitrici sono solamente tre. Si, perché il turno di riposo della settimana scorsa ha permesso a Carrè Chiuppano e Futsal Villorba di avvicinarsi pericolosamente alla Menegatti Metalli capolista del torneo dalla prima giornata di andata. Vietato sbagliare dunque, per non compromettere quanto di buono fatto finora. Questa settimana il calendario offre alla squadra di mister Diego Albertini la partita casalinga contro il Futsal Palmanova, che si giocherà al Pala Zanè sabato pomeriggio alle 15.00. Una partita di quelle difficili da interpretare, innanzitutto perché arriva dopo il primo ko stagionale rimediato a Cartoceto, e poi perché di fronte ci sarà un avversario agguerrito e alla disperata ricerca di punti salvezza. D’ora in avanti di partite semplici non ce ne saranno, e non tragga in inganno il risultato della gara di andata quando in Friuli Santana e soci si imposero con un tennistico 6-0. Da quella partita ne sono cambiate molte di situazioni, coi friulani molto più competitivi, e con la squadra rossonera che qualche battuta a vuoto l’ha concessa. Adesso però non ci si deve guardare indietro, anzi, l’obiettivo sarà quello di mettere in campo cuore, carattere e determinazione per scacciare i fantasmi e tornare a vincere fin da questa partita.

Il Programma della 23° giornata - 14/03/2015
Menegatti Metalli C5-Palmanova (Pala Zanè, ore 15.00), Alma Juventus Fano-Diavoli, Buldog Lucrezia-Fano, Adriatica-Dolomitica Futsal BL, Cus Ancona-Torronalba Castelfidardo, Futsal Villorba-Cesena. Chiuppano riposo

La classifica: Menegatti Metalli C5 51, Futsal Villorba 48, Carrè Chiuppano 48, Torronalba Castelfidardo 39, Diavoli 38, Torresavio Cesena 29, Buldog Lucrezia 24, Adriatica 23, Alma Juventus Fano 20, Calcio a 5 Palmanova 20, Dolomitica Futsal BL 18, Fano 14, Cus Ancona 12

Il prossimo turno 24° giornata - 21/03/2015: Dolomitica Futsal BL-Alma Juventus Fano, Torresavio Cesena-Buldog Lucrezia, Carrè Chiuppano-Adriatica, Diavoli-Cus Ancona, Torronalba Castelfidardo-Futsal Villorba, Fano-Menegatti Metalli C5 (Circolo Tennis, Trave di Fano, ore 15.00). Palmanova riposo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Sab 14 Mar 2015 @ 18:28    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli scivola rovinosamente in casa col Palmanova; ora serve un bagno di umiltà
Seconda sconfitta consecutiva in campionato per i rossoneri, privi di mordente contro un avversario tecnicamente inferiore, ma che in quanto a carattere ha dato lezione. 5-4 il risultato finale per i friulani. Il Villorba vince col Cesena e aggancia i vicentini al vertice della classifica. Sabato prossimo trasferta a Fano con mezza squadra out: serve compattarsi al più presto!

Zanè (VI) – Seconda sconfitta consecutiva, la prima al Pala Zanè, per una Menegatti Metalli troppo supponente e priva di carattere, che si è dovuta arrendere per 5-4 al Futsal Palmanova. Nonostante un divario importante in classifica, i friulani hanno vinto con merito, approfittando di una prestazione dei rossoneri di Albertini quanto meno sconcertante. Passi le due assenze di peso di Santana e Kokorovic, passi l’espulsione a metà ripresa di Mazzariol, ma una squadra che vuol vincere un campionato una prova del genere non se la può proprio permettere. Prestazione davvero opaca quella dei padroni di casa, che adesso devono rimboccarsi le maniche perché il Villorba ha vinto col Cesena ed ha agganciato la Menegatti al primo posto della classifica.

Nemmeno il tempo di prendere posto in tribuna che la Menegatti Metalli si porta avanti con Carretta che dopo 20'' intercetta palla e realizza in contropiede. Reazione immediata del Palmanova, che prima costringe Ruzza a chiudere su Contin e Bozic, mentre al 3' la traversa salva sulla punizione di Fabbro. Al primo affondo non sbaglia la squadra di casa che raddoppia al 5' con Cirtoaje da due passi sulla corta respinta del portiere su Manzalli. Alla prima disattenzione difensiva dei vicentini il Palmanova però dimezza lo svantaggio, al 6'30 con Bozic. Riprende ad attaccare la Menegatti con Marcante e Manzalli, senza però trovare il gol. Il Palmanova in contropiede al 8'30 si divora il pareggio con De Bernardo che a porta vuota calcia a lato. Non sbaglia invece la Menegatti, che al 10'20 trova il tris con la rasoiata da fuori area di Marcante. Ma qui la squadra si spegne. Al 14'50 contropiede friulano su cui Contin non riesce a finalizzare sul secondo palo per questione di centimetri. Lo stesso Contin va vicino al gol al 16', ma Cirtoaje salva alla disperata sulla linea. Al 18'30 Ruzza è strepitoso chiudendo su Contin a colpo sicuro.

Nella ripresa si parte subito con due grandi occasioni, al 2'30 con Ruzza che chiude su Mancini, e al 3' con Marcante che sfiora il poker con un tiro a giro. Al 3'30 poi la traversa dice di no al tiro dal limite di Dalmas. Episodio chiave della partita al 5'45, con l'espulsione di Mazzariol per somma di ammonizioni; durante l'inferiorità arriva il gol friulano che riapre i giochi con Contin da due passi. Punizione di Manzalli che colpisce il palo al 7', mentre Ruzza salva due volte il risultato su Bearzi e Contin. Ma il pareggio è nell'aria, e si materializza al 8'40 con Contin che salta Ruzza e insacca di precisione. La Menegatti prova a rialzare il ritmo, ma si scopre e al 10' subisce il contropiede che porta ancora in gol Contin su assist di Bearzi per il primo vantaggio friulano. La squadra di casa è stordita, e fatica a reagire, con alcune chance per Manzalli, Cirtoaje e Carretta, ma il pallone non vuole saperne di entrare. Albertini si gioca la carta Manzalli come portiere di movimento, e al 17' trova il pareggio con Carretta con un bel tiro da fuori area. Nel finale si assiste all'assedio rossonero con chance per Codrut, Dalmas e Marcante, ma a segnare è il Palmanova, in contropiede sempre con Contin al 18'40 che realizza per un successo di vitale importanza per i friulani, e che condanna i rossoneri ad una settimana di riflessione.

Si, perché una squadra che perde una partita come questa deve innanzitutto farsi un bell’esame di coscienza, e soprattutto un bagno di umiltà, perché il Palmanova ha insegnato compattezza e spirito di sacrificio, doti che purtroppo questa settimana non si sono minimamente viste. Se poi pensiamo che nella prossima trasferta, sabato prossimo a Fano, ci si andrà con due infortunati (Santana e Kokorovic), due squalificati (Manzalli e Mazzariol), più un altro paio di defezioni, allora la situazione si fa davvero preoccupante. Serve ricompattarsi al più presto, per non compromettere davvero quanto di buono fatto finora.

Il tabellino

Menegatti Metalli C5 - Futsal Palmanova 4-5 (pt 3-1)
Menegatti Metalli C5: Ballardin, Boulahjar, Cirtoaje, Marcante, Manzalli, Carretta, Dalmas, Mazzariol, Ruzza, Salomoni Rigon, Vigolo, Spinella. All. Diego Albertini
Futsal Palmanova: Linza, Cargnelutti, Bearzi, Mancini, Sansica, Fabbro, Contin, Agosto, De Bernardo, Bozic, Bellotto. All. Dante Noselli
Arbitri: Scarpetti di San Benedetto del Tronto e Sorci di Pesaro. Cronometrista: Tassinato di Padova
Reti: pt 1' Carretta (M), 5' Cirtoaje (M), 6'30 Bozic (P), 10'20 Marcante (M). St 6' Contin (P), 8'40 Contin (P), 10' Contin (P), 17' Carretta (M), 18'40 Contin (P)
Spettatori: 300 circa. Espulsi: st 5'45 Mazzariol (M) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Sansica, Mazzariol, Bearzi, Contin, Manzalli. Tiri liberi: 0/0; 0/0.

I risultati della 23° giornata - 14/03/2015
Menegatti Metalli C5-Palmanova 4-5, Alma Juventus Fano-Diavoli 9-3, Buldog Lucrezia-Fano 7-3, Adriatica-Dolomitica Futsal BL 2-7, Cus Ancona-Torronalba Castelfidardo 3-3, Futsal Villorba-Cesena 5-4. Chiuppano al riposo

La classifica: Menegatti Metalli C5 51, Futsal Villorba 51, Carrè Chiuppano 48, Torronalba Castelfidardo 40, Diavoli 38, Torresavio Cesena 29, Buldog Lucrezia 27, Adriatica 23, Alma Juventus Fano 23, Calcio a 5 Palmanova 23, Dolomitica Futsal BL 21, Fano 14, Cus Ancona 13

Il prossimo turno 24° giornata - 21/03/2015: Dolomitica Futsal BL-Alma Juventus Fano, Torresavio Cesena-Buldog Lucrezia, Carrè Chiuppano-Adriatica, Diavoli-Cus Ancona, Torronalba Castelfidardo-Futsal Villorba, Fano-Menegatti Metalli C5 (Circolo Tennis, Trave di Fano, ore 15.00). Palmanova riposo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Lun 16 Mar 2015 @ 08:19    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, l’onestà di Diego Albertini: “Prestazione vergognosa; ci serve umiltà”!
Dura ma obiettiva analisi della situazione in casa rossonera da parte del tecnico, che non si capacita della prova incolore della sua squadra, e cerca di capire come uscire da quel tunnel in cui la squadra si è cacciata nelle ultime tre settimane…

Zanè (VI) – Trovare aggettivi per descrivere la prestazione di sabato della Menegatti Metalli al Pala Zanè contro il Futsal Palmanova è stato difficile un po’ per chiunque abbia assistito alla gara. Rossoneri molli, senza mordente, che hanno regalato tre punti d’oro ai friulani, ed hanno permesso al Villorba di agganciare il primo posto in classifica. Per analizzare in modo obiettivo ma realista il difficile momento attraversato dalla squadra, abbiamo sentito il tecnico Diego Albertini, che in maniera assolutamente onesta ci ha fatto il punto della situazione.

Diego Albertini, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 ha perso la seconda partita di fila in casa contro il Palmanova. Prima cosa, come valuti la prestazione della squadra?
“Sono molto amareggiato per aver buttato l'ennesima chance per tenere a distanza le dirette inseguitrici; abbiamo giocato sotto le nostre possibilità e continuiamo a commettere errori troppo gravi”.

E’ stata una partita davvero sottotono e per certi versi davvero “molla” della squadra. In cosa credi sia mancata la squadra?
“L’unico aggettivo per tale prestazione è "vergognosi"! Penso sia mancato l'approccio e la gestione della partita che caratterizza la grande squadra da quella di medio bassa classifica, ma ovviamente mi assumo tutte le responsabilità perché sono io che dovrei durante la settimana trasmettere ai ragazzi la voglia di vincere e guardare sempre tutti dall'alto”.

Sono stati quindici giorni davvero negativi, con due ko che hanno azzerato il gap dalle inseguitrici. Cosa si deve fare adesso per non rischiare di compromettere quanto di buono fatto finora?
“Credo che dilapidare un simile vantaggio abbia dell’incredibile. Ora serve solo tanta umiltà, lavoro e voglia di arrivare fino in fondo senza più sbagliare”.

Credi che la squadra dopo il successo di Villorba mentalmente abbia mollato, credendo di aver già raggiunto l’obiettivo?
“Sono stato il primo a pensare che giocando come contro il Villorba non avremmo avuto rivali e forse non era il miglior messaggio da trasmettere alla squadra”.

Nel prossimo impegno di campionato, la squadra sarà chiamata dallo scontro esterno col Fano, che sarà affrontato in totale stato di emergenza. Che partita dovremo aspettarci, e soprattutto cosa dobbiamo aspettarci dalla squadra?
“Saremo senza molti giocatori importanti, e proprio per questo motivo saranno chiamati tutti i restanti a dare il massimo e non far pesare le assenze”.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Gio 19 Mar 2015 @ 07:50    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli a Fano senza mezza squadra. Ma non ci sono alibi: BISOGNA VINCERE
Reduce da due ko di fila che hanno permesso al Villorba di agganciarli al vertice, i rossoneri giocano sul campo del Fano, il Circolo Tennis Trave, alle 15.00, per rialzare la testa!

Zanè (VI) - Eh si, stavolta la Menegatti Metalli si è davvero complicata la vita da sola! Il ko col Palmanova, che di fatto fa il bis con la sconfitta rimediata a Cartoceto contro il Buldog Lucrezia, apre di fatto un momento delicatissimo in casa rossonera. Due ko consecutivi che hanno di fatto dilapidato in 15 giorni un divario di 9 punti che sembrava dare ampie garanzie. E forse mentalmente è stato proprio quel divario conquistato dopo il successo nello scontro diretto col Villorba a far calare di botto la concentrazione del gruppo. Con tutto il rispetto per la prova generosa e di cuore del Palmanova, la Menegatti contro un avversario di quel valore tecnico non può perdere. Non deve perdere. Mai. E invece così è stato, al punto che ora i ragazzi di Diego Albertini non sono più capolista solitaria del campionato, perché il Villorba di Frizziero li ha agganciati al vertice a tre giornate dalla fine della regular season: due trasferte, una a Fano e l’altra a Castelfidardo, e una partita in casa col Cesena. Tre impegni sulla carta abbordabili, quindi nulla è ancora compromesso, considerato anche che a parità di punti col Villorba, la Menegatti è avanti per gli scontri diretti. Ma è certo che i bonus da giocarsi sono finiti. Questa settimana si affronterà una trasferta da fuoco nelle Marche, sabato alle 15.00 al Circolo Tennis Trave di Fano, contro una squadra in lotta per la salvezza e soprattutto senza ben 5 titolari: Santana e Kokorovic infortunati, Mazzariol e Manzalli squalificati, più Marcante assente per lavoro. Ma non ci sono più alibi: non importa come, ma si DEVE vincere per una questione di onore e orgoglio personale.

Il programma della 24° giornata - 21/03/2015: Dolomitica Futsal BL-Alma Juventus Fano, Torresavio Cesena-Buldog Lucrezia, Carrè Chiuppano-Adriatica, Diavoli-Cus Ancona, Torronalba Castelfidardo-Futsal Villorba, Fano-Menegatti Metalli C5 (Circolo Tennis, Trave di Fano, ore 15.00). Palmanova riposo

La classifica: Menegatti Metalli C5 51, Futsal Villorba 51, Carrè Chiuppano 48, Torronalba Castelfidardo 40, Diavoli 38, Torresavio Cesena 29, Buldog Lucrezia 27, Adriatica 23, Alma Juventus Fano 23, Calcio a 5 Palmanova 23, Dolomitica Futsal BL 21, Fano 14, Cus Ancona 13

Il prossimo turno: 25° giornata - 28/03/2015
Alma Juventus Fano-Carrè Chiuppano, Futsal Villorba-Diavoli, Calcio a 5 Palmanova-Fano, Cus Ancona-Dolomitica Futsal BL, Buldog Lucrezia-Castelfidardo, Menegatti Metalli-Cesena (Pala Zanè, ore 15.00). Adriatica riposo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Lun 23 Mar 2015 @ 08:06    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, l’autocritica di Kokorovic: “Non abbiamo imparato niente dagli errori del passato”
All’indomani del pareggio di Fano, il giocatore serbo, sceso in campo nonostante l’infortunio, traccia un’analisi assolutamente lucida e obiettiva della situazione in casa rossonera: “Anche continuare a guardare i risultati delle altre, pensando che fosse già fatta è stato un nostro grave errore”

Zanè (VI) – Difficile trovare la voglia di parlare all’indomani del pareggio di Fano, ma in casa Menegatti Metalli non ci si può permettere di mollare la presa anzi, nonostante il sorpasso in testa alla classifica del Villorba, serve ricompattarsi al più presto e ripartire con uno spirito diverso da quello visto in campo nelle ultime partite. Un mese senza vittoria, un pareggio e due ko, più il turno di riposo, hanno cancellato tutto il vantaggio acquisito in precedenza. Ora i rossoneri non sono più la lepre, ma devono rincorrere i trevigiani capolista. Per tracciare un’attenta analisi del delicato momento della stagione, abbiamo sentito il parere di uno dei giocatori più esperti, Ognjen Kokorovic, che sabato a Fano si è sacrificato per la squadra e ha giocato 40 minuti nonostante fosse alle prese con un brutto infortunio.

Oghy Kokorovic, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 ha pareggiato sul campo del Fano. Prima cosa, come valuti la prestazione?
"Nelle condizioni in cui eravamo, abbiamo fatto la partita che avremmo dovuto fare. Abbiamo sofferto e siamo sempre stati in vantaggio fino a 12 secondi dalla fine quando l'ennesimo episodio ci ha puniti".

Mancavano tanti giocatori, altri come te erano “rotti”, ma non credo ci possano essere alibi per questo pari. In cosa credi sia mancata la squadra?
"In settimana, parlando con i compagni, abbiamo constatato che ogni singolo componente della nostra squadra è più forte di qualsiasi loro giocatore, giovani compresi. Come ho già sottolineato più volte nell'arco di questo campionato, abbiamo sbagliato nel dare per scontato un risultato che in questo sport non lo è affatto fino al fischio finale, e nel credere di aver già vinto la partita a pochi secondi dalla fine. Questo errore l'abbiamo pagato più volte quest'anno e purtroppo non abbiamo imparato dagli errori del passato".

Per la prima volta dall’inizio dell’anno non siete più primi e padroni del vostro destino. Campionato finito? Si deve iniziare già a pensare ai play off?
"Forse è stato questo un altro dei grandi errori commessi: guardare i risultati e la posizione in classifica delle altre squadre! Una squadra forte che vuole vincere un campionato deve pensare partita per partita e giocare ciascuna come se fosse una finale, cosa che dobbiamo continuare a fare. Poi se arrivano risultati favorevoli bene, altrimenti vorrà dire che cercheremo di andare in Serie A2 attraverso i playoff".

Conoscendo la passione con cui vivi questo sport, come potresti descrivere le emozioni che stai provando in questo momento?
"Penso sia inspiegabile la sofferenza che mi accompagna in queste ultime settimane, anche perché non ho potuto giocare e dare una mano ai miei compagni a causa dell'infortunio. La delusione è ancora più grande perché stiamo rischiando di perdere il campionato contro le squadre delle quali abbiamo dimostrato in campo di essere nettamente più forti, questo sarebbe il più grande rammarico".

Nel prossimo impegno di campionato, la squadra sarà chiamata dallo scontro casalingo col Cesena. In una situazione mentale non certo facile, che partita dovremo aspettarci, e soprattutto che tipo di reazione ti aspetti dalla squadra?
"Come già accennato prima, dobbiamo giocare da squadra partita per partita, con grinta, testa e voglia di vincere dal primo all'ultimo secondo. Il risultato poi sarà una conseguenza".
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Mar 24 Mar 2015 @ 08:55    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, l’opinione del dg Troiani: “Fisiologico un calo; peccato averlo avuto nel finale”
Con il direttore generale del club rossonero analizziamo il difficile momento vissuto dalla squadra a due giornate dalla fine della stagione regolare: “Ora l’obiettivo è ricompattarci e recuperare gli infortunati”

Zanè (VI) – C’è tanto rammarico in casa Menegatti Metalli nella settimana post Fano, e non potrebbe essere altrimenti visto che per la prima volta in questa stagione i rossoneri non sono più là in alto in testa alla classifica. Per analizzare il delicato momento che sta vivendo la squadra, abbiamo sentito uno che conosce l’ambiente come pochi, il dg Giorgio Troiani.

Giorgio Troiani, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 ha pareggiato sul campo del Fano. Prima cosa, come valuti la prestazione?
“La squadra sabato ha giocato una buona partita; peccato il pareggio a 16 secondi dalla fine, forse in quel frangente si poteva gestire meglio i rimanenti secondi”.

Per la prima volta dall’inizio dell’anno non siete più primi e padroni del vostro destino. Campionato finito? Si deve iniziare già a pensare ai play off?
“Il campionato non è ancora finito matematicamente; l'importante ora è ricompattare il gruppo e recuperare gli infortunati al cento per cento, poi si vedrà”.

Senti, analizzando in senso generale la stagione, credi che si sia un po’ sopravvalutato il valore di questa rosa?
“Noi non abbiamo mai detto di aver una rosa costruita per uccidere il campionato, abbiamo si una buona squadra, che è un insieme di giocatori esperti e di giovani che ci hanno permesso di restare in alto in classifica. È fisiologico che nell'arco dell'anno ci siano delle battute d arresto, peccato averle avute alla fine”.

Conoscendo la passione con cui vivete questo sport, come potresti descrivere le emozioni che stai provando in questo momento?
“In questo momento le emozioni che provo sono due: rabbia e delusione, ma allo stesso tempo ho anche speranza per il futuro visto che abbiamo le due giovanili che vanno davvero forte”.

Nel prossimo impegno di campionato, la squadra sarà chiamata dallo scontro casalingo col Cesena. In una situazione mentale non certo facile, che partita dovremo aspettarci, e soprattutto che tipo di reazione ti aspetti dalla squadra?
“Per le prossime partite non ci sono alibi: si deve vincere. Poi starà al mister Albertini, che ha l'appoggio e la fiducia di tutta la dirigenza, trovare il bandolo della matassa per ritrovare la via della vittoria. Per il resto possiamo solo aspettare”.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Mer 25 Mar 2015 @ 08:16    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, senti Albertini: “Tutta colpa nostra; questa squadra doveva già essere in A2”
Un’analisi nuda e cruda quella del tecnico rossonero, che non si capacita del calo di risultati e rendimento offerto dalla squadra nell’ultimo mese. In questa intervista molto “diretta”, ecco le sue valutazioni

Zanè (VI) – Che Diego Albertini non sia un uomo che si nasconde dietro a un dito è risaputo. E che al tempo stesso non sia uno di quei tecnici da “frasi fatte” gli è altrettanto riconosciuto. Per questo abbiamo voluto sentire le sue opinioni all’indomani del pari di Fano, che per la prima volta in stagione ha tolto il primo posto in classifica alla Menegatti Metalli, adesso costretta a vincere le ultime due partite, sperando però in un mezzo suicidio del Villorba. Con lui ne è nata questa intervista.

Diego Albertini, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 ha pareggiato sul campo del Fano. Prima cosa, come valuti la prestazione? Come la settimana scorsa, che aggettivi possiamo usare per descriverla al meglio?
“Quando si parla di squadra, si parla di collettivo; cosa che nell'ultimo mese ho visto ben poco, tanto più considerando il livello delle tre ultime squadre avversarie incontrate... Non ho aggettivi da usare questa settimana, l'unica cosa che dovremmo fare è non accettare il compenso dell'ultimo mese in quanto non sarebbe meritato”!

Mancavano tanti giocatori, altri erano “rotti”, ma non credo ci possano essere alibi per questo pari. In cosa credi sia mancata la squadra?
“Nonostante le assenze la squadra è mancata nei soliti difetti; imprecisa sottoporta e troppo perforabile da avversari di almeno due categorie inferiori”.

Per la prima volta dall’inizio dell’anno non siete più primi e padroni del vostro destino. Campionato finito? Si deve iniziare già a pensare ai play off?
“Il campionato termina il 4 aprile e fino a tale data noi dobbiamo crederci nonostante la consapevolezza che non dipende più solo da noi il nostro destino; dopodiché in ordine cronologico penseremo alla Final Eight e ad eventuali play off”.

Senti, analizzando in senso generale la stagione, credi che si sia un po’ sopravvalutato il valore di questa rosa?
“Purtroppo sono subentrato all'amico Fabio Grotto al termine del girone d'andata; ho fatto delle valutazioni sulla rosa e le difficoltà che si sarebbero incontrate nel girone di ritorno. Purtroppo le mie previsioni si sono avverate, ma ci tengo a ribadire che con 6 punti a 5 giornate dalla fine bisognava mangiarselo il parquet. Per me questa rosa DOVEVA essere già in Serie A2”.

Conoscendo la passione con cui vivi questo sport, come potresti descrivere le emozioni che stai provando in questo momento?
“Le emozioni che provo preferisco tenerle dentro di me: chi mi conosce sa bene come vivo il mondo delle competizioni e il tempo che dedico; ringrazio chi vive al mio fianco e mi appoggia incondizionatamente nonostante gli importanti progetti a breve termine”.

Nel prossimo impegno di campionato, la squadra sarà chiamata dallo scontro casalingo col Cesena. In una situazione mentale non certo facile, che partita dovremo aspettarci, e soprattutto che tipo di reazione ti aspetti dalla squadra?
“Il Cesena verrà a Zanè per fare bella figura; da parte nostra poche parole e più fatti, perché a giocare in certi modi non facciamo solo un torto alla società, ma soprattutto ci rendiamo ridicoli noi stessi”.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Gio 26 Mar 2015 @ 08:56    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, ora la strada è tutta in salita. Col Cesena vincere per una questione di orgoglio
Reduce da due ko e un pareggio che hanno consentito il sorpasso del Villorba al primo posto, i rossoneri sono chiamati ad una prova d’orgoglio. In campo al Pala Zanè eccezionalmente alle 16.00

Zanè (VI) - E’ difficile convivere con una situazione come quella che si è venuta a creare in casa Menegatti Metalli C5. Si, perché se sei stato primo in classifica dalla prima giornata, e lo hai fatto con pieno merito, è davvero dura essere arrivato al rush finale della regular season in una condizione psicofisica davvero deficitaria. L’ultima vittoria risale al 21 febbraio, quando vincendo lo scontro diretto col Villorba il divario di 9 punti sembrava ormai incolmabile. Ma lo sport è bello anche per questo, non c’è mai nulla di scontato, ed è bastato sbagliare due partite per riportare sotto i trevigiani, e pareggiando pure a Fano la squadra di Frizziero ha addirittura operato il sorpasso in classifica. Situazione delicata da gestire, si diceva, ed è proprio così, perché adesso di partite ne mancano solo due e i vicentini non sono più padroni del loro destino. Per mantenere acceso il lumicino della speranza bisogna vincerle entrambe, ma adesso al tempo stesso bisogna pure sperare nelle disgrazie altrui. Il primo step di questo finale di regular season si giocherà sabato pomeriggio alle 16.00 al Pala Zanè, coi ragazzi di Diego Albertini che se la dovranno vedere col Torresavio Cesena, sicuramente non il migliore avversario in questo momento. Già matematicamente salvi, gli emiliani verranno a Zanè con la mente libera da pressioni, e quindi potranno giocare un match senza troppi assilli. Mentre i rossoneri saranno chiamati ad una reazione dopo questo momento di crisi, per rialzare la testa e continuare a sperare, ma soprattutto per una questione di ORGOGLIO E ATTACCAMENTO ALLA MAGLIA.

Il programma della 25° giornata - 28/03/2015: Alma Juventus Fano-Carrè Chiuppano, Futsal Villorba-Diavoli, Calcio a 5 Palmanova-Fano, Cus Ancona-Dolomitica Futsal BL, Buldog Lucrezia-Castelfidardo, Menegatti Metalli-Cesena (Pala Zanè, ore 16.00). Adriatica riposo

La classifica: Futsal Villorba 54, Menegatti Metalli C5 51, Carrè Chiuppano 51, Diavoli 41, Torronalba Castelfidardo 40, Torresavio Cesena 30, Buldog Lucrezia 27, Alma Juventus Fano 24,Adriatica 23, Calcio a 5 Palmanova 23, Dolomitica Futsal BL 22, Fano 15, Cus Ancona 14

Il prossimo turno: 26° giornata - 04/04/2015: Adriatica-Alma Juventus Fano, Diavoli-Buldog Lucrezia, Torresavio Cesena-Calcio a 5 Palmanova, Carrè Chiuppano-Cus Ancona, Dolomitica Futsal BL-Futsal Villorba, Castelfidardo-Menegatti Metalli (Pallone Geodedico di Castelfidardo, ore 16.00). Fano riposo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Sab 28 Mar 2015 @ 18:52    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli rifila un poker al Cesena e si ritrova di nuovo in testa alla classifica!
I rossoneri di Albertini fanno il loro dovere superando al Pala Zanè il Torresavio per 4-1, con doppietta di Manzalli e reti di Santana e Mazzariol, e complice il ko interno del Villorba coi Diavoli tornano padroni del loro destino ad una giornata dalla fine della regular season. Sabato prossimo tutti nelle Marche per la trasferta sul campo del Castelfidardo

Zanè (VI) – Se si ripensa all’ultimo scriteriato mese in cui di risultati positivi ne erano arrivati ben pochi, nemmeno nei sogni più belli la Menegatti Metalli si sarebbe aspettata di arrivare all’ultima giornata di campionato di nuovo padrona del proprio destino. E invece è proprio così. I rossoneri di Diego Albertini hanno fatto il loro dovere, superando per 4-1 al Pala Zanè il Torresavio Cesena, squadra già salva ma che certo non ha regalato niente a nessuno, e complice il ko interno del Villorba coi Diavoli sono tornati solitari in testa alla classifica ad una giornata dalla fine. Non è ancora vinto niente, è bene metterlo in chiaro da subito, perché nell’ultima partita si giocherà sul campo di una delle squadre più forti del campionato, il Castelfidardo, ma se vuoi vincere il campionato devi giocartela alla morte su ogni campo, e adesso si avrà di nuovo il vantaggio mentale di poter contare solo sulle proprie energie.

PRIMO TEMPO – Contro il Cesena, i primi minuti sono tutti di marca rossonera, coi padroni di casa che bombardano Angeli da tutte le parti con Mazzariol, Manzalli e Santana sugli scudi. Al primo affondo ospite con Cesetti al 5’, il baby Gioele Ballardin, al debutto dall'inizio, chiude con attenzione. Il vantaggio vicentino arriva al 6', con capitan Santana che lascia partire un bolide al volo che non lascia scampo al portiere ospite. Il Cesena reagisce e al 10' su punizione con Pasolini chiama Ballardin alla respinta. Al 10'30 discesa di Marcante, con Angeli che blocca di piede. Dopo un nuovo tentativo di Cesetti, la Menegatti prima sfiora il bis con Manzalli al 14'30, e poi lo trova un minuto dopo al 15’30 con un perfetto contropiede finalizzato dallo stesso giocatore ex Odissea. I rossoneri continuano a pressare, ma non trovano il gol con Carretta e Santana. Prima dell'intervallo spazio per un diagonale di Mazzariol di poco a lato.

RIPRESA - Si va al secondo tempo, con Berlaffa che sostituisce Ballardin in porta, e bastano trenta secondi alla Menegatti per fare tris, con l'insistita azione personale di Mazzariol che supera anche il portiere e insacca con facilità da due passi in un contrasto col portiere avversario. Il palo invece ferma Manzalli al 3'. Ma il poker è nell'aria, ed è lo stesso Manzalli a realizzarlo, ribadendo in porta una punizione di Santana. Il Cesena prova ad alzare il ritmo, e va vicino al gol con l'inserimento di Piallini al 5'30, e col palo colpito da Bonandi al 7'. Al 10' Berlaffa grande protagonista quando para il rigore di Magnani. La pressione degli ospiti viene premiata al 12' quando Cesetti segna su una disattenzione difensiva rossonera. Al 14' palo di Santana su punizione, e su contropiede il Cesena con Timpani costringe Berlaffa alla grande parata. Come al solito la squadra crea tantissimo ma non riesce a finalizzare a dovere, come al 15' con Manzalli e al 16' con Dalmas. Al 18'30 palo di Mazzariol in ripartenza. Prima della sirena finale c’è spazio per il palo colpito dal Cesena al 18’30 con Pasolini, ma alla fine è festa grande per le notizie che arrivano da Villorba, coi rossoneri che ora tornano ad essere padroni del loro destino.

VITTORIA - E’ arrivata la diciassettesima vittoria stagionale, che regala tre punti pesantissimi nella corsa alla Serie A2, con la promozione che si deciderà all’ultima giornata (con tre squadre in un punto), che la Menegatti Metalli giocherà a Castelfidardo sabato pomeriggio alle 16.00. Sarà durissima, perché i marchigiani sono squadra davvero tosta, ma è arrivato il momento di dimostrare di che pasta è fatta questa squadra…e poi, diciamocelo, tutti nelle Marche!

Il tabellino
Menegatti Metalli - Torresavio Cesena 4-1 (pt 2-0)
Menegatti Metalli: Berlaffa, Boulahjar, Cirtoaje, Santana, Marcante, Manzalli, Carretta, Dalmas, Vigolo, Kokorovic, Mazzariol, Ballardin. All Diego Albertini
Cesena: Angeli, Sintuzzi, Magnani, Piallini, Pasolini, Pulini, Cirillo, Bonandi, Cesetti, Simoncelli, Timpani, Sanulli. All. Davide Placuzzi
Arbitri: Davide Iacovelli di Chivasso e Claudio Costa di Collegno. Cronometrista: Alberto Vantini di Verona
Reti: pt 6' Santana (M), 15'30 Manzalli (M). St 1' Mazzariol (M), 3'30 Manzalli (M), 12' Cesetti (C)
Ammoniti: Magnani.

I risultati della 25° giornata - 28/03/2015: Alma Juventus Fano-Carrè Chiuppano 1-7, Futsal Villorba-Diavoli 5-6, Calcio a 5 Palmanova-Fano 6-5, Cus Ancona-Dolomitica Futsal BL 6-3, Buldog Lucrezia-Castelfidardo 6-9, Menegatti Metalli-Cesena 4-1. Adriatica riposo

La classifica: Menegatti Metalli C5 55, Futsal Villorba 54, Carrè Chiuppano 54, Torronalba Castelfidardo 43, Diavoli 41, Torresavio Cesena 30, Buldog Lucrezia 27, Calcio a 5 Palmanova 26, Alma Juventus Fano 24, Adriatica 23, Dolomitica Futsal BL 22, Cus Ancona 17, Fano 15.

Il prossimo turno: 26° giornata - 04/04/2015: Adriatica-Alma Juventus Fano, Diavoli-Buldog Lucrezia, Torresavio Cesena-Calcio a 5 Palmanova, Carrè Chiuppano-Cus Ancona, Dolomitica Futsal BL-Futsal Villorba, Castelfidardo-Menegatti Metalli (Pallone Geodedico di Castelfidardo, ore 16.00). Fano riposo
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Lun 30 Mar 2015 @ 06:54    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, la soddisfazione di Albertini: “Abbiamo dimostrato di avere gli attributi”
Il tecnico della squadra rossonera, dopo la stigliata della settimana scorsa, si “coccola” i suoi ragazzi all’indomani del successo col Cesena, e punta già il mirino sulla sfida che vale una stagione di sabato prossimo a Castelfidardo

Zanè (VI) – Era un mesetto abbondante che a fine partita non riuscivamo a vedere un Diego Albertini sorridente e spensierato. Tanti erano i pensieri che gli passavano per la testa, con la squadra che non riusciva più ad esprimersi come sapeva, e soprattutto i risultati pesavano come un macigno sul morale del gruppo. Ed è per questo che a fine partita il mister si è lasciato andare ad un sorriso genuino e sentito, per sdrammatizzare alcune settimane molto tese. Vittoria doveva essere e vittoria è stata contro il Cesena, ma adesso la concentrazione è già tutto per sabato prossimo, quando la Menegatti Metalli si giocherà la promozione in Serie A2 in una vera e propria finalissima a Castelfidardo contro il Tenax.

Diego Albertini, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 è tornata alla vittoria nel match casalingo col Cesena. Prima cosa, come valuti la prestazione? Come la settimana scorsa, che aggettivi possiamo usare per descriverla al meglio?
“La squadra quasi al completo ha mostrato un ottimo futsal, per ritmo e trame di gioco; penso proprio che i ragazzi abbiano tirato fuori gli attributi e il desiderio di finire nel modo giusto le ultime due partite del girone di ritorno. Perdonatemi questa settimana una nota di merito a Gioele Ballardin, classe 98, che a soli 16 anni esordisce in Serie B Nazionale con una buonissima prestazione”.

La società e lo staff tecnico aveva chiesto una reazione d’orgoglio. Che risposte hai avuto dalla squadra?
“Ci siamo parlati molto in settimana; era importante ritrovare una propria identità ed io sono molto soddisfatto di come si sono espressi i ragazzi”.

So che non è bello parlare delle disgrazie altrui, ma come avete metabolizzato il successo dei Diavoli a Villorba? Quanto sarà difficile mantenere calmi gli animi della squadra?
“Sapevamo che i Diavoli come in casa nostra avrebbero venduto cara la pelle, e infatti abbiamo la possibilità di essere nuovamente padroni del nostro destino; ora sta a noi dimostrare di che pasta siamo fatti e se meritiamo di finire davanti a tutti”.

In che cosa dovrà lavorare maggiormente la squadra in una settimana che precede senza dubbio la partita più importante della storia della Menegatti Metalli C5?
“Continuo a sostenere che noi sono mesi che ci alleniamo duramente; faremo così anche questa settimana sapendo che la posta in palio è molto allettante”.

La settimana scorsa eri deluso, arrabbiato, e tanti altri aggettivi… come potresti invece descrivere le emozioni che stai provando in questo momento?
“Ho rivisto il sorriso nei volti dei ragazzi e della società, e questo mi basta per essere sereno e carico per sabato”.

Nel prossimo impegno di campionato, la squadra sarà chiamata dalla trasferta di Castelfidardo, che partita dovremo aspettarci, e soprattutto che tipo di gestione mentale dovrà avere la squadra?
“Il Castelfidardo è una squadra estremamente interessante, con un attacco molto prolifico; dovremo difendere bene e sfruttare al meglio le occasioni che ci verranno concesse. La partita finirà al 40esimo minuto e noi fino ad allora dovremo essere concentratissimi.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
FutsalWorld
Tifoso accanito
Tifoso accanito


Registrato: Jul 04, 2005
Messaggi: 634

MessaggioInviato: Mar 31 Mar 2015 @ 06:39    Oggetto: Rispondi citando

Menegatti Metalli, quanto cresce il baby Ballardin: “Sto imparando tantissimo da tutti questi campioni”
Il giovanissimo portiere classe 1998 sabato contro il Cesena ha fatto il suo esordio dal primo minuto in Serie B a soli 16 anni ed ha confermato di avere grandi prospettive in questo sport

Zanè (VI) – Non è certo da tutti fare il proprio esordio in Serie B a 16 anni, e non nei finali di una partita che non vale niente come spesso accade a tanti giovani. Giocare dal primo minuto una partita che può valere una stagione necessita di una forza d’animo importante, e di una gran dose di lucidità. Beh, tutte queste doti Gioiele Ballardin ce le ha, e lo ha fatto vedere sabato al Pala Zanè contro il Cesena, senza contare ovviamente i grandissimi progressi che ha fatto vedere in questa stagione con le formazioni giovanili. Questa settimana è lui il personaggio del momento in casa Menegatti Metali, che in queste ore è partito alla volta delle Marche per difendere la porta della Rappresentativa del Veneto Allievi al Torneo delle Regioni!

Gioele Ballardin, sabato la prima squadra della Menegatti Metalli C5 è tornata alla vittoria nel match casalingo col Cesena. Prima cosa, come valuti la prestazione? Come la settimana scorsa, che aggettivi possiamo usare per descriverla al meglio?
“Beh, la valutazione non può essere negativa visto il risultato finale, ovviamente. Siamo stati molto bravi a crederci fino alla fine, e anche dopo un periodo negativo siamo riusciti a far riemergere la super squadra che siamo! Le parole che mi sento di usare per descrivere il momento sono unione e fiducia”.

La società e lo staff tecnico aveva chiesto una reazione d’orgoglio. Che risposte ha dato la squadra?
“La squadra ha risposto al meglio alle richieste della società, portando a casa la vittoria e riuscendo poi a ritornare in testa al campionato! La società d'altro canto non ha mai dubitato della squadra e noi dobbiamo esserne grati”.

So che non è bello parlare delle disgrazie altrui, ma come avete metabolizzato il successo dei Diavoli a Villorba? Quanto sarà difficile mantenere calmi gli animi della squadra?
“Ovviamente come molti la squadra ha reagito con molta felicità e gioia della sconfitta del Villorba, ma sono sicuro che non sarà difficile mantenere calmi gli animi della squadra. Sono tutti professionisti con molta esperienza di futsal, e anche io nel mio piccolo so che il campionato non è vinto fino alla fine dell'ultima partita”

In che cosa dovrà lavorare maggiormente la squadra in una settimana che precede senza dubbio la partita più importante della storia della Menegatti Metalli C5?
“La squadra ha sempre lavorato molto bene in allenamento; sicuramente dovremo continuare su questa strada. Bisognerà lavorare un pò in fase finale davanti porta, visto che ogni tanto ci sfugge qualche gol... ma per il resto credo che la squadra sia pronta e decisa nel vincere il campionato”!

A livello personale quanto grande è la gioia per la partita con la Prima Squadra?
“A livello personale è una gioia immensa, quasi indescrivibile, poter scendere in campo per giocare una partita di prima squadra. Credo sia un'emozione unica. Spero non sia l'ultima ma la prima di una grande serie di emozioni che proverò nella mia vita da portiere”

Quanto ti è servito quest’anno allenarti al fianco di grandi campioni nel tuo percorso di crescita?
“Allenarsi e giocare con atleti del calibro di Santana e Kokorovic, per non citare tutti gli altri, è stato molto importante, ed è sicuramente servito moltissimo per accrescere il mio bagaglio di esperienza”

Nel prossimo impegno di campionato, la squadra sarà chiamata dalla trasferta di Castelfidardo, che partita dovremo aspettarci, e soprattutto che tipo di gestione mentale dovrà avere la squadra?
“A prescindere dalla squadra, dal campo e dalla tifoseria che incontreremo, la squadra ha soltanto un unico obbiettivo: mettere a tacere tutte le critiche e far vedere a tutto il campionato chi è la squadra che merita di essere in testa alla classifica. Per far questo dobbiamo andare a Castelfidardo convinti e decisi; se lo faremo la vittoria arriverà sicuramente”
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Serie B Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 8, 9, 10, 11  Successivo
Pagina 9 di 11

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
     
Il sito si occupa di calcio a 5. Oltre al Forum dove gli utenti possono scambiare idee ed opinioni all'interno del sito potete trovare calendari, classifiche, rose, marcatori di tutti i campionati regionale FIGC del veneto. Dalla serie D alla C1, dai Giovanissimi all'Under 21. Tutto quello che cercate sul calcio a 5 veneto lo trovate qua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest © 2002 by me
You can syndicate our news using the file backend.php or ultramode.txt
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license. spam free